happy hours vegetariano? Che difficoltà !

Lascia un commento

Non sempre è facile incontrare la comprensione delle persone, soprattutto in ambito alimentare. Momenti come le feste, i compleanni e gli aperitivi possono creare grandi difficoltà a chi ha amici onnivori o semplicemente si reca a fare l’happy hour in un qualsiasi bar della propria città.

Ecco dunque qualche consiglio utile per gestire la situazione e dire addio alle olive e patatine in sacchetto da mangiucchiare insieme all’aperitivo.

Happy Hour si, ma cosa mangio?

Innanzitutto è bene dire che si sta diffondendo sempre più il veggie-hour, ovvero l’aperitvo completamente vegetariano, molto apprezzato anche dagli onnivori. L’happy-hour infatti dovrebbe essere un momento di condivisione e socializzazione a cui tutti dovrebbero poter godere e gioire, senza esclusioni di alcun tipo. Quindi se non tutti i locali che frequentiamo ne sono all’altezza, come prima cosa informatevi su quali svolgono queste nuove attività vegetariane e talvolta proponete ai vostri amici di differenziare la meta e trovarvi li per il momento dell’aperitivo, in modo da avere più scelta per smangiucchiare qualcosa.

Organizzare un veggie-hour come party

Per sensibilizzare i vostri amici onnivori al rispetto delle scelte alimentari altrui, il consiglio migliore è di organizzare voi per prime un veggie-hour a casa vostra, magari in occasione di un compleanno. In questo modo anche i vostri amici avranno modo di scoprire quanto buona e sana possa essere la cucina vegetariana e, magari, la prossima volta replicheranno alle loro feste i vostri stuzzichini. Le idee possono essere molte, a partire dai crostini a base di pane, come quelli gorgonzola e pere, semplici, ma intramontabili bruschette al pomodoro o una caponatina di melanzane. Oppure potete fargli gustare qualche piatto unico veloce, come il farro con zucca e menta o un buonissimo cous cous,oppure ancora qualche polpetta di verdura come quelle di miglio e melanzane o i falafel. Infine non dimenticatevi che tutti vanno matti per le insalatone, potrete quindi sbizzarrirvi con delle insalate di Quinoa o insalate alla greca.

Insomma, tutto sta nella vostra fantasia, stupiteli e vedrete che, sicuramente, saranno loro stessi a replicare le vostre ricette alle loro prossime feste!

Autore: consapevolezza alimentare

Sono Sonia ho 33 anni e ho smesso di definirmi per categorie. Amo leggere, cucinare, parlare di piccole e grandi rivoluzioni quotidiane in compagnia di una bella birra alla spina e ovviamente di qualcuno interessato all'argomento. La mie recenti rivoluzioni sono l'alimentazione vegetariana, l'orto sul balcone, la camminata di un'ora tutti i giorni, la mia attività indipendente e questo blog. Ambizioni future: l'auto-produzione casalinga e di conseguenza una casa in campagna! Consapevolezza Alimentare è una rubrica di approfondimento sul percorso alimentare vegetariano, ha lo scopo di supportare tutti coloro che vorrebbero fare o hanno fatto questa scelta etica, salutistica e ambientalista. Consapevolezza Alimentare mette insieme vari contenuti, estratti di libri di autori che hanno affrontato tale tematica, testimonianze di persone che da tempo hanno fatto propria la scelta vegetariana o vegena.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...